Come si fa un blog?

Molte persone mi chiedono spesso informazioni su come fare per aprire un blog, visto che, da qualche tempo, io gestisco questo (www.felicementeoggi.it). Premetto sempre che sono solo un utente “medio” del web e non certo un professionista del mestiere. Di sicuro, qualche rudimento elementare su cos’è e come funziona un sito web non guasta per metterne su uno.
Tuttavia, e qui viene il bello, la difficoltà più insospettabile e delicata da superare, almeno per me, non è stata questa. In fondo, se fosse così semplice, basterebbe procurarsi uno di quei manuali che ti spiegano per filo e per segno come fare tutto “passo passo” e il gioco sarebbe fatto, no? E che ci vuole?

Bene, per me non è andata proprio così…

Per realizzare un progetto, non mi basta sapere semplicemente “come si fa”. C’è un pezzo nel puzzle che mi manca. Non è solo una questione di volontà o di tecnica.


Vuoi sapere qual è stato l’ostacolo più insidioso? Prova a indovinare… L’ostacolo più grosso sono stato io. Sì, io. Anche se, in effetti, sarebbe più corretto dire “una certa idea che avevo di me stesso”. Se ti sembra che stia vaneggiando, forse hai ragione, infondo sono sempre stato un sognatore incallito.

Il fatto è che non riesco mai a realizzare una cosa, qualsiasi cosa, se sono profondamente convinto che questa cosa sia impossibile per me. Si tratta dell’effetto “credenza”. Ci sono credenze sulla vita in generale e poi ci sono credenze particolari su chi siamo noi, quelle che gli psicologi chiamano “identità”. Occhio a quelle di quest’ultimo tipo: sono potentissime, nel bene e nel male. Se non ci credi, sto mettendo su un paio di articoli su come scoprire le proprie e come cambiarle con qualcosa che ci torni utile nella vita. Se avrai la bontà di seguirmi in questo blog, ti racconterò la mia esperienza, magari aiuterà anche te.

Ah, se vuoi sapere cosa mi ha definitivamente fatto cambiare idea sulle mie possibilità di aprire un blog e molto altro, clicca sul link qui sotto, ci troverai una pagina promozionale di un gruppo di lavoro chiamato “Cerchia Ristretta” a cui da qualche tempo partecipo da “studente” e in cui ho trovato professionalità, etica, passione e divertimento.

Cerchia Ristretta, l’elite italiana dell’info-marketing

Dagli pure un’occhiata.
Se ti ispira, potrebbe fare la differenza.
A
lla prossima.

Giuseppe

This entry was posted in autostima, blog, condivisione, Consapevolezza, credenze, crescita personale, marketing, mente, miglioramento. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published.