Sono un pessimista…

Si, sono un pessimista! Questa e’ stata la risposta alla domanda che Giuseppe mi fece durante una delle nostre chiacchierate…ma forse è meglio dare qualche informazione in più.

 

Mi chiamo Roberto Furnari, ho conosciuto Giuseppe, che mi sta gentilmente ospitando in questo blog, circa sette anni fa, quando feci il mio colloquio di lavoro. Abbiamo lavorato fianco a fianco nello stesso ufficio per diverso tempo e, come è normale che sia, durante tutti questi anni abbiamo avuto modo di confrontarci su argomenti di diversa natura. Probabilmente la mia natura si evinceva già da come mi approcciavo al lavoro e dal mio modo di vedere le cose. Ho sempre pensato che la vita sia un lungo cammino costellato di piccole e grandi felicità ma anche di grandi delusioni. Diciamo che credo nella veridicità della legge di Murphy per cui “se qualcosa può andar storto, lo farà”. Capisco anche che questo senso di “fatalità” può essere pericoloso. Si rischia infatti di vivere passivamente la nostra vita, aggrappandosi a degli alibi, dato che è più facile credere che sia a causa del fato piuttosto che della nostra poca applicazione, che le cose sono andate male.

 

In realtà credo che anche se tutto ciò che facciamo e tutti gli scopi che perseguiamo possono sgretolarsi a causa di fattori contingenti, mai deve mancare la nostra applicazione nel perseguirli. In effetti credo che sono solamente le piccole cose a poterci rendere felici e ancor di più la ricerca di esse. Diciamo che è la ricerca stessa della felicità a renderci felici. Avendo l’hobby del disegno durante la mia vita ho sempre avuto certe idee da realizzare come ad esempio disegnare su delle T-shirt piuttosto che imparare a dipingere a olio o utilizzare il PC per creare effetti particolari sui miei disegni…

Clicca qui per vedere alcune mie realizzazioni

 

Il progetto e la promessa a me stesso che, prima o poi, lo avrei realizzato mi hanno sempre infuso un senso di felicità che forse a molti può sembrare stupido. Vi assicuro che però mi ha dato la forza e l’entusiasmo di andare avanti e di fare qualcosa che, se non per gli altri, almeno per me avesse un valore. Se poi i risultati finali non sono stati dei migliori…beh, come dicevo all’inizio, sono un pessimista. Questa volta e’ andata male vedremo la prossima, rimarrà una piccola delusione per non aver centrato il risultato al primo colpo, ma anche l’entusiasmo e la felicità nel cercare di migliorare il mio lavoro.

Roberto Furnari

ArtMagicBox.com
furob@libero.it

This entry was posted in autostima, Consapevolezza, creatività, crescita personale, disegno, fumetti, grafica, legge di murphy, pessimismo, Roberto Furnari. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published.